fbpx

Lazio: Spaghetti risottati all’amatriciana gialla con datterini gialli, guanciale e crema pecorino

I bucatini all’Amatriciana (matriciana in romanesco) sono un piatto tipico della tradizione gastronomica di Amatrice, cittadina in provincia di Rieti, sono entrati nella storia della gastronomia laziale.

Spaghetti risottati all’amatriciana gialla

È la regione della Carbonara, della pasta Cacio e Pepe e dell’Amatriciana.
Dal 21 aprile 753 a.C. data della fondazione di Roma, è anche la culla della civiltà occidentale.
La Capitale dell’Italia ospita la sede del Vaticano e il suo centro storico è stato riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1980.
Tra rovine, piazze, chiese, parchi e fontane, capolavori indiscussi dell’arte, nella sola città di Roma vi sono alcuni dei monumenti più visitati al mondo: dai musei vaticani al Colosseo, dalla Basilica di San Pietro con il colonnato del Bernini a Castel Sant’Angelo e ancora Piazza di Spagna e Villa Borghese, Fontana di Trevi e Campo de’ Fiori e Trastevere, sono solo alcuni dei luoghi simbolo di una città che con le sue straordinarie bellezze è stata il set naturale di tanti film, protagonisti della storia del cinema.
Un luogo magico dove vivere è anche sognare.
I bucatini all’Amatriciana (matriciana in romanesco) sono un piatto tipico della tradizione gastronomica di Amatrice, cittadina in provincia di Rieti.

L’errore più classico che si commette quando si preparano i bucatini all’amatriciana è quello di utilizzare l’aglio o la cipolla per dare carattere al sugo: aglio e cipolla non si utilizzano in questa ricetta.
Li abbiamo rivisitati utilizzando al posto dei classici bucatini e pomodori San Marzano, gli spaghetti e un sugo di Datterino Giallo che donerà dolcezza e colore.
Un piatto dal gusto bilanciato con una leggera salinità data dal guanciale.


    Step 1

    Per il sugo: Tagliare il guanciale a striscioline dello stesso spessore, non troppo sottili. Meglio evitare di ridurre il guanciale a cubetti: il grasso rischierebbe di rimanere troppo duro.

    Step 1 -- Per il sugo: Tagliare il guanciale a striscioline dello stesso spessore, non troppo sottili. Meglio evitare di ridurre il guanciale a cubetti: il grasso rischierebbe di rimanere troppo duro.

    Step 2

    Sciogliere un cucchiaino di strutto in una padella e subito dopo aggiungere le striscioline di guanciale.

    Step 2 -- Sciogliere un cucchiaino di strutto in una padella e subito dopo aggiungere le striscioline di guanciale.

    Step 3

    Far rosolare a fuoco basso finché il grasso del guanciale non avrà assunto un bel colore giallo dorato e si sarà formata la crosticina. Una volta pronto il guanciale metterlo da parte.

    Step 3 -- Far rosolare a fuoco basso finché il grasso del guanciale non avrà assunto un bel colore giallo dorato e si sarà formata la crosticina. Una volta pronto il guanciale metterlo da parte.

    Step 4

    Preparare l’ Acqua Profumata al pepe e guanciale: mettere in un pentola alta dell’acqua fredda la cotenna del guanciale e del pepe in grani schiacciato e portare ad ebollizione.

    Step 4 -- Preparare l’ Acqua Profumata al pepe e guanciale: mettere in un pentola alta dell’acqua fredda la cotenna del guanciale e del pepe in grani schiacciato e portare ad ebollizione.

    Step 5

    Mettere i datterini gialli in un contenitore frullateli e passati a setaccio eliminando tutti i semi

    Step 5 -- Mettere i datterini gialli in un contenitore frullateli e passati a setaccio eliminando tutti i semi

    Step 6

    Siamo pronti a cuocere la pasta: nella stessa padella del guanciale (ovvero nel suo condimento) calare gli spaghetti a crudo e iniziare la cottura risottata, prima con un po d’acqua profumata al pepe, poi continuare la cottura aggiungendo man mano la vellutata di Datterino.

    Step 6 -- Siamo pronti a cuocere la pasta: nella stessa padella del guanciale (ovvero nel suo condimento) calare gli spaghetti a crudo e iniziare la cottura risottata, prima con un po d’acqua profumata al pepe, poi continuare la cottura aggiungendo man mano la vellutata di Datterino.

    Step 7

    Continuare a mescolare con un pinzetta senza romperli, conservando un mestolo di passatina per la finitura.

    Step 7 -- Continuare a mescolare con un pinzetta senza romperli, conservando un mestolo di passatina per la finitura.

    Step 8

    Per la crema di pecorino: grattugiare il pecorino e metterlo in una coppa. Aggiungere un po’ d’acqua della pasta e pepare, mescolando il giusto tempo per consentire agli ingredienti di amalgamarsi.

    Step 8 -- Per la crema di pecorino: grattugiare il pecorino e metterlo in una coppa. Aggiungere un po’ d’acqua della pasta e pepare, mescolando il giusto tempo per consentire agli ingredienti di amalgamarsi.

    Step 9

    Tre minuti prima di ultimare la cottura della pasta, scolare e poi metterla a mantecare nella padella con la salsa.

    Step 9 -- Tre minuti prima di ultimare la cottura della pasta, scolare e poi metterla a mantecare nella padella con la salsa.

    Step 10

    Finitura: Quando gli spaghetti sono cotti al dente, assaggiare e regolare di sale, considerando che il guanciale aggiungerà sapidità.

    Step 10 -- Finitura: Quando gli spaghetti sono cotti al dente, assaggiare e regolare di sale, considerando che il guanciale aggiungerà sapidità.

    Step 11

    Infine togliere dal fuoco e aggiungere ¾ del guanciale croccante. Mantecare la pasta aggiungendo il pecorino a pioggia.

    Step 11 -- Infine togliere dal fuoco e aggiungere ¾ del guanciale croccante. Mantecare la pasta aggiungendo il pecorino a pioggia.

    Step 12

    E naturalmente non può mancare un pizzico di pepe nero. Impiattare gli spaghetti all’Amatriciana gialla con delle gocce di crema di pecorino e il resto del guanciale croccante.

    Step 12 -- E naturalmente non può mancare un pizzico di pepe nero. Impiattare gli spaghetti all’Amatriciana gialla con delle gocce di crema di pecorino e il resto del guanciale croccante.

    Step 15

    Segreti e curiosità: Pur avendo specificato e spiegato che guanciale e pecorino di Amatrice hanno un sapore ben preciso e particolare, non sempre però si hanno a disposizione. E’ possibile quindi utilizzare il pecorino e il guanciale romano. In molti, nel caso di utilizzo del guanciale romano, usano sgrassarlo e renderlo meno forte, sfumando con 50 ml di vino bianco. Se non si ha a disposizione lo strutto lo potete sostituire con due cucchiai di olio extra vergine di oliva.

    Step 15 -- Segreti e curiosità: Pur avendo specificato e spiegato che guanciale e pecorino di Amatrice hanno un sapore ben preciso e particolare, non sempre però si hanno a disposizione. E’ possibile quindi utilizzare il pecorino e il guanciale romano. In molti, nel caso di utilizzo del guanciale romano, usano sgrassarlo e renderlo meno forte, sfumando con 50 ml di vino bianco. Se non si ha a disposizione lo strutto lo potete sostituire con due cucchiai di olio extra vergine di oliva.

    Aggiungi ai preferiti Full Screen

    Share it:

    Ingredienti

    • 320 gr spaghetti grano duro trafilato bronzo
    • 150 gr Guanciale di Amatrice
    • 1 Datterini gialli Pelato in Succo
    • 1 Cucchiaino di sugna
    • q.b. Pecorino di Amatrice
    • Per la crema:
    • 50 gr Pecorino romano fresco
    • 50 ml di Acqua
    • q.b. Olio Extravergine di Oliva
    • q.b. sale e pepe

    POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE QUESTE RICETTE

    • 83

      Toscana: Pappa al Datterino giallo e polpo scottato al timo limonato

      La Pappa al pomodoro è un primo piatto povero di origine contadina, tipicamente toscano, per la precisione di Siena; preparato con pane raffermo, pomodori pelati, aglio, basilico e abbondante olio extravergine di oliva. [vc_row css=".vc_custom_1652106688272{margin-top: 0px !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 20px !important;margin-left: 0px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;}"][vc_column el_class="rwd-video"][vc_video link="https://youtu.be/ivCW96nH7ME" align="center"][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" content_placement="middle" remove_padding="no-padding-vc-row"][vc_column width="1/3"][vc_single_image image="4724" img_size="full" alignment="center"][/vc_column][vc_column width="2/3"][vc_column_text] Pappa al Datterino giallo e polpo scottato al timo limonato La Pappa al pomodoro è un primo piatto povero di origine contadina, tipicamente toscano, per la precisione di Siena; preparato con pane raffermo, pomodori pelati, aglio, basilico e abbondante olio extravergine di oliva. Originariamente veniva realizzato come piatto di recupero del pane avanzato. Ottima d’inverno come zuppa calda, la pappa al pomodoro è altrettanto invitante e gustosa d’estate a temperatura ambiente, da mangiare irrorata con ottimo e abbondante olio extravergine d’oliva e foglie di basilico spezzettate. In questa versione rivisitata, lo Chef Antonio Sorrentino, ha voluto giocare anche con i colori, utilizzando la passata di datterini gialli anziché il pomodoro rosso, per valorizzare l’abbinamento con il pesce. Grazie al polpo il sugo acquisirà una colorazione violacea pazzesca! La pappa al pomodoro è buona anche fredda. Questa particolare interpretazione infatti la rende decisamente stuzzicante grazie al contrasto caldo e croccante del polpo. É così che una ricetta della cucina toscana, da vera specialità della tradizione italiana, si trasforma in un piatto di mare gourmet, facile e veloce. Un secondo leggero, perfetto anche come piatto unico o come primo particolare. [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" remove_padding="no-padding-vc-row" css=".vc_custom_1610131389909{margin-top: 2% !important;}"][vc_column][vc_gallery interval="3" images="5163,5164" img_size="large" onclick=""][vc_raw_js]JTNDc2NyaXB0JTIwdHlwZSUzRCUyMnRleHQlMkZqYXZhc2NyaXB0JTIyJTNFJTIwJTBBJTBBYSUyMCUzRCUyMGpRdWVyeSUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtZGV0YWlscy1jb250YWluZXIlMjclMjkuZmluZCUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtc2hvcnQtZGVzY3JpcHRpb24lMjclMjklMEFpZiUyMCUyOGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUyMCUyNiUyNiUyMGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUyOSU3QiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUzQiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUzQiUwQSU3RCUwQSUzQyUyRnNjcmlwdCUzRQ==[/vc_raw_js][vc_row_inner equal_height="yes" css=".vc_custom_1610304774845{margin-top: 10% !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 0px !important;margin-left: 0px !important;border-top-width: 3px !important;border-right-width: 3px !important;border-bottom-width: 3px !important;border-left-width: 3px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;border-left-color: #dd3333 !important;border-left-style: solid !important;border-right-color: #dd3333 !important;border-right-style: solid !important;border-top-color: #dd3333 !important;border-top-style: solid !important;border-bottom-color: #dd3333 !important;border-bottom-style: solid !important;}"][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610304766882{margin: 0px !important;padding: 0px !important;}"][vc_single_image image="3260" img_size="full" alignment="center"][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610311444500{margin-top: 10% !important;margin-right: 3% !important;margin-left: 3% !important;}"][contact-form-7 id="3258"][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row]


      110 min

      Medium

    • 82

      Sicilia: Melanzana ripiena con anelloni alla Norma

      La Sicilia, isola del Sole, non si risparmia in bellezza neppure a tavola. In questa ricetta della tradizione, le barchette di melanzane protagoniste della stagione estiva, vengono reinterpretate in un finger food unconventional. [vc_row css=".vc_custom_1652106688272{margin-top: 0px !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 20px !important;margin-left: 0px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;}"][vc_column el_class="rwd-video"][vc_video link="https://youtu.be/zl6g-LEX4jw" align="center"][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" content_placement="middle" remove_padding="no-padding-vc-row"][vc_column width="1/3"][vc_single_image image="4724" img_size="full" alignment="center"][/vc_column][vc_column width="2/3"][vc_column_text] Spaghetti risottati all’amatriciana gialla La Sicilia, isola del Sole, non si risparmia in bellezza neppure a tavola. In questa ricetta della tradizione, le barchette di melanzane protagoniste della stagione estiva, vengono reinterpretate in un finger food unconventional. Le melanzane ripiene con anelloni alla Norma, nascono dalla suggestione della pasta tipica catanese e in questa versione senza carne, diventano un antipasto light facile e veloce che incontra anche le esigenze della cucina vegetariana. Il gusto del datterino rosso pelato in succo Così Com’è e della vellutata dolce di datterino giallo Così Com'è donano vivacità a questo piatto unico, squisito, originale e completo. [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" remove_padding="no-padding-vc-row" css=".vc_custom_1610131389909{margin-top: 2% !important;}"][vc_column][vc_gallery interval="3" images="4859,4860,4861,4862,4863" img_size="large" onclick=""][vc_raw_js]JTNDc2NyaXB0JTIwdHlwZSUzRCUyMnRleHQlMkZqYXZhc2NyaXB0JTIyJTNFJTIwJTBBJTBBYSUyMCUzRCUyMGpRdWVyeSUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtZGV0YWlscy1jb250YWluZXIlMjclMjkuZmluZCUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtc2hvcnQtZGVzY3JpcHRpb24lMjclMjklMEFpZiUyMCUyOGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUyMCUyNiUyNiUyMGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUyOSU3QiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUzQiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUzQiUwQSU3RCUwQSUzQyUyRnNjcmlwdCUzRQ==[/vc_raw_js][vc_row_inner equal_height="yes" css=".vc_custom_1610304774845{margin-top: 10% !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 0px !important;margin-left: 0px !important;border-top-width: 3px !important;border-right-width: 3px !important;border-bottom-width: 3px !important;border-left-width: 3px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;border-left-color: #dd3333 !important;border-left-style: solid !important;border-right-color: #dd3333 !important;border-right-style: solid !important;border-top-color: #dd3333 !important;border-top-style: solid !important;border-bottom-color: #dd3333 !important;border-bottom-style: solid !important;}"][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610304766882{margin: 0px !important;padding: 0px !important;}"][vc_single_image image="3260" img_size="full" alignment="center"][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610311444500{margin-top: 10% !important;margin-right: 3% !important;margin-left: 3% !important;}"][contact-form-7 id="3258"][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row]


      40 min

      Medium

    • 80

      Lazio: Spaghetti risottati all’amatriciana gialla con datterini gialli, guanciale e crema pecorino

      I bucatini all'Amatriciana (matriciana in romanesco) sono un piatto tipico della tradizione gastronomica di Amatrice, cittadina in provincia di Rieti, sono entrati nella storia della gastronomia laziale. [vc_row css=".vc_custom_1652106688272{margin-top: 0px !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 20px !important;margin-left: 0px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;}"][vc_column el_class="rwd-video"][vc_video link="https://youtu.be/I_vOMLWCdrI?t=0" align="center"][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" content_placement="middle" remove_padding="no-padding-vc-row"][vc_column width="1/3"][vc_single_image image="4724" img_size="full" alignment="center"][/vc_column][vc_column width="2/3"][vc_column_text] Spaghetti risottati all’amatriciana gialla È la regione della Carbonara, della pasta Cacio e Pepe e dell’Amatriciana. Dal 21 aprile 753 a.C. data della fondazione di Roma, è anche la culla della civiltà occidentale. La Capitale dell'Italia ospita la sede del Vaticano e il suo centro storico è stato riconosciuto patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1980. Tra rovine, piazze, chiese, parchi e fontane, capolavori indiscussi dell’arte, nella sola città di Roma vi sono alcuni dei monumenti più visitati al mondo: dai musei vaticani al Colosseo, dalla Basilica di San Pietro con il colonnato del Bernini a Castel Sant’Angelo e ancora Piazza di Spagna e Villa Borghese, Fontana di Trevi e Campo de’ Fiori e Trastevere, sono solo alcuni dei luoghi simbolo di una città che con le sue straordinarie bellezze è stata il set naturale di tanti film, protagonisti della storia del cinema. Un luogo magico dove vivere è anche sognare. I bucatini all'Amatriciana (matriciana in romanesco) sono un piatto tipico della tradizione gastronomica di Amatrice, cittadina in provincia di Rieti. L’errore più classico che si commette quando si preparano i bucatini all’amatriciana è quello di utilizzare l’aglio o la cipolla per dare carattere al sugo: aglio e cipolla non si utilizzano in questa ricetta. Li abbiamo rivisitati utilizzando al posto dei classici bucatini e pomodori San Marzano, gli spaghetti e un sugo di Datterino Giallo che donerà dolcezza e colore. Un piatto dal gusto bilanciato con una leggera salinità data dal guanciale. [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" remove_padding="no-padding-vc-row" css=".vc_custom_1610131389909{margin-top: 2% !important;}"][vc_column][vc_gallery interval="3" images="4793,4824,4826" img_size="large" onclick=""][vc_raw_js]JTNDc2NyaXB0JTIwdHlwZSUzRCUyMnRleHQlMkZqYXZhc2NyaXB0JTIyJTNFJTIwJTBBJTBBYSUyMCUzRCUyMGpRdWVyeSUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtZGV0YWlscy1jb250YWluZXIlMjclMjkuZmluZCUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtc2hvcnQtZGVzY3JpcHRpb24lMjclMjklMEFpZiUyMCUyOGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUyMCUyNiUyNiUyMGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUyOSU3QiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUzQiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUzQiUwQSU3RCUwQSUzQyUyRnNjcmlwdCUzRQ==[/vc_raw_js][vc_row_inner equal_height="yes" css=".vc_custom_1610304774845{margin-top: 10% !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 0px !important;margin-left: 0px !important;border-top-width: 3px !important;border-right-width: 3px !important;border-bottom-width: 3px !important;border-left-width: 3px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;border-left-color: #dd3333 !important;border-left-style: solid !important;border-right-color: #dd3333 !important;border-right-style: solid !important;border-top-color: #dd3333 !important;border-top-style: solid !important;border-bottom-color: #dd3333 !important;border-bottom-style: solid !important;}"][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610304766882{margin: 0px !important;padding: 0px !important;}"][vc_single_image image="3260" img_size="full" alignment="center"][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610311444500{margin-top: 10% !important;margin-right: 3% !important;margin-left: 3% !important;}"][contact-form-7 id="3258"][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row]


      40 min

      Medium

    • 79

      Campania: Parmigiana di mare con le alici fritte e Datterino pelato

      Come preparare la parmigiana di alici! La ricetta per un menù di mare, senza melanzane con il datterino rosso Così com'è. [vc_row css=".vc_custom_1652106688272{margin-top: 0px !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 20px !important;margin-left: 0px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;}"][vc_column el_class="rwd-video"][vc_video link="https://youtu.be/6WChBamGLxA" align="center"][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" content_placement="middle" remove_padding="no-padding-vc-row"][vc_column width="1/3"][vc_single_image image="4724" img_size="full" alignment="center"][/vc_column][vc_column width="2/3"][vc_column_text] Parmigiana di mare con alici e melanzane al pomodoro Datterino L’acciuga (o alice) è un pesce azzurro tipico molto amato in Campania. In cucina è versatile: si presta a preparazioni semplici o elaborate, rivelandosi incredibilmente piacevole. Come riconoscere se le alici sono fresche? Attenzione all’odore: deve essere delicato e gradevole; all’aspetto il corpo deve risultare brillante e le carni sode, con squame aderenti; il colorito delle branchie rosato, tendente al rosso e l’occhio vivo e sporgente, con pupilla nera, non arrossata. L’acciuga si caratterizza per la ricchezza di proteine e acidi grassi Omega-3, proteine, preziosi minerali (calcio, ferro, fosforo e selenio). [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" remove_padding="no-padding-vc-row" css=".vc_custom_1610131389909{margin-top: 2% !important;}"][vc_column][vc_gallery interval="3" images="4738,4828,4829,4827" img_size="large" onclick=""][vc_raw_js]JTNDc2NyaXB0JTIwdHlwZSUzRCUyMnRleHQlMkZqYXZhc2NyaXB0JTIyJTNFJTIwJTBBJTBBYSUyMCUzRCUyMGpRdWVyeSUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtZGV0YWlscy1jb250YWluZXIlMjclMjkuZmluZCUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtc2hvcnQtZGVzY3JpcHRpb24lMjclMjklMEFpZiUyMCUyOGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUyMCUyNiUyNiUyMGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUyOSU3QiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUzQiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUzQiUwQSU3RCUwQSUzQyUyRnNjcmlwdCUzRQ==[/vc_raw_js][vc_row_inner equal_height="yes" css=".vc_custom_1610304774845{margin-top: 10% !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 0px !important;margin-left: 0px !important;border-top-width: 3px !important;border-right-width: 3px !important;border-bottom-width: 3px !important;border-left-width: 3px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;border-left-color: #dd3333 !important;border-left-style: solid !important;border-right-color: #dd3333 !important;border-right-style: solid !important;border-top-color: #dd3333 !important;border-top-style: solid !important;border-bottom-color: #dd3333 !important;border-bottom-style: solid !important;}"][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610304766882{margin: 0px !important;padding: 0px !important;}"][vc_single_image image="3260" img_size="full" alignment="center"][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610311444500{margin-top: 10% !important;margin-right: 3% !important;margin-left: 3% !important;}"][contact-form-7 id="3258"][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row]


      40 min

      Medium

    • 112

      I Cannelloni con patate e gamberi su vellutata di datterino giallo

      AUTORE CHEF ANTONIO SORRENTINO Per preparare i cannelloni farciti con patate e gamberi, profumati con zenzero e lime su una vellutata di Datterino giallo, sarà necessario affrontare vari step di lavoro. Partendo dalla realizzazione delle crepes, proseguendo con la farcitura e infine con il condimento.


      35 min

      Medium

    • 78

      Piovono Polpette: Polpette di melanzane su vellutata di Datterino Giallo

      Questa settimana “Piovono polpette!”. Proprio così: per Ricette da Oscar il famoso film di animazione, realizzato in computer grafica 3D e prodotto dalla Sony Pictures Animation nel 2009, te lo serviamo abbinato ad un piatto di polpette di melanzane su una vellutata di Datterino Giallo.[vc_row css=".vc_custom_1616089820856{margin-top: 0px !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 0px !important;margin-left: 0px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;}"][vc_column el_class="rwd-video"][vc_video link="https://www.youtube.com/watch?v=424BrE278Ao" align="center"][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" content_placement="middle" remove_padding="no-padding-vc-row"][vc_column width="1/3"][vc_single_image image="3244" img_size="full" alignment="center"][/vc_column][vc_column width="2/3"][vc_column_text] Questa settimana “Piovono polpette!”. Proprio così: per Ricette da Oscar il famoso film di animazione, realizzato in computer grafica 3D e prodotto dalla Sony Pictures Animation nel 2009, te lo serviamo abbinato ad un piatto di polpette di melanzane su una vellutata di Datterino Giallo. Si tratta della versione vegetariana rigorosamente mediterranea delle classiche polpette al ragù. Una ricetta sana e gustosa da portare in tavola e da spizzicare in compagnia di un buon film. Ironicamente catastrofico, la pellicola racconta per novanta minuti le vicende del genio Flint Lockwood, con forti problemi di socializzazione, forse determinati dalla sua speciale attitudine a ragionare continuamente su nuove invenzioni da realizzare. [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row equal_height="yes" remove_padding="no-padding-vc-row" css=".vc_custom_1610131389909{margin-top: 2% !important;}"][vc_column][vc_gallery interval="3" images="4611" img_size="large" onclick=""][vc_raw_js]JTNDc2NyaXB0JTIwdHlwZSUzRCUyMnRleHQlMkZqYXZhc2NyaXB0JTIyJTNFJTIwJTBBJTBBYSUyMCUzRCUyMGpRdWVyeSUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtZGV0YWlscy1jb250YWluZXIlMjclMjkuZmluZCUyOCUyNy5sYy1yZWNpcGUtc2hvcnQtZGVzY3JpcHRpb24lMjclMjklMEFpZiUyMCUyOGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUyMCUyNiUyNiUyMGEuaGFzQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUyOSU3QiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbWQtNiUyNyUyOSUzQiUwQSUyMGEucmVtb3ZlQ2xhc3MlMjglMjdjb2wtbGctNiUyNyUyOSUzQiUwQSU3RCUwQSUzQyUyRnNjcmlwdCUzRQ==[/vc_raw_js][vc_row_inner equal_height="yes" css=".vc_custom_1610304774845{margin-top: 10% !important;margin-right: 0px !important;margin-bottom: 0px !important;margin-left: 0px !important;border-top-width: 3px !important;border-right-width: 3px !important;border-bottom-width: 3px !important;border-left-width: 3px !important;padding-top: 0px !important;padding-right: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;padding-left: 0px !important;border-left-color: #dd3333 !important;border-left-style: solid !important;border-right-color: #dd3333 !important;border-right-style: solid !important;border-top-color: #dd3333 !important;border-top-style: solid !important;border-bottom-color: #dd3333 !important;border-bottom-style: solid !important;}"][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610304766882{margin: 0px !important;padding: 0px !important;}"][vc_single_image image="3260" img_size="full" alignment="center"][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/2" css=".vc_custom_1610311444500{margin-top: 10% !important;margin-right: 3% !important;margin-left: 3% !important;}"][contact-form-7 id="3258"][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row]


      45 min

      Medium